Chiudi

Amazon e social network: nasce Spark

Amazon non ha certo bisogno di presentazioni. In questi giorni il colosso mondiale dell’e-commerce è tornato a far parlare di sé con il lancio di Spark, il social network dedicato ai propri utenti.

Si tratta di una bella novità per gli appassionati dell’acquisto online, che avranno a loro disposizione una piattaforma social firmata Amazon. Perché acquistare è bello, ma condividere lo è ancora di più!

Insieme al team di Granito Marketing scopriamo oggi tutte le principali funzioni introdotte e le modalità di utilizzo. Buona lettura!

spark nuovo social amazon

Amazon Spark: come funziona

Iniziamo col dire che il social network al momento è disponibile soltanto in modalità beta in via sperimentale. L’accesso verrà poi consentito agli utenti abbonati al servizio Prime che risiedono negli Stati Uniti e utilizzano dispositivi iOS. I più curiosi tra voi dovranno quindi attendere il rilascio anche negli altri Paesi.

Da quanto emerge dalle indiscrezioni e dai feedback dei primi utilizzatori, Spark vuole porsi come una via di mezzo tra Pinterest e Instagram. Accedendo tramite il proprio account Prime, al primo utilizzo sarà necessario scegliere cinque aree di interesse da seguire. In questo modo, sulla propria homepage comparirà una serie di contenuti targetizzati con i quali sarà possibile interagire.

La bella novità sta nel fatto che è possibile acquistare i prodotti che più ci interessano direttamente sul social network. Nessun redirect o link esterno: sarà sufficiente cliccare sulle foto condivise per essere reindirizzati al proprio carrello. Lo shopping non è mai stato così semplice!

Gli utenti possono condividere le loro esperienze di acquisto sul social, postando foto e commenti. Scorrendo la homepage, quindi, sarà possibile scoprire nuovi prodotti da acquistare e rimanere aggiornati sulle ultimissime novità, avendo ben presente l’opinione degli altri utenti.

Per promuovere il lancio, Amazon ha invitato a postare su Spark anche influencer, blogger e inserzionisti a pagamento. I loro post sono riconoscibili dall’utilizzo di un hashtag sponsorizzato.

Che ne pensate? Siete a favore o contrari a un social network dedicato allo shopping? Fatecelo sapere nei commenti e non dimenticate di condividere questo post sui vostri social.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × 5 =